“Non una di meno”

L’associazione ‘Alauda’ sostiene la manifestazione nazionale del 26 novembre “Non una di meno” partecipando al corteo di Roma affinché, assieme, si riesca a far sentire “la nostra rabbia” e a “rivendicare la nostra voglia di autodeterminazione”. Parole tratte dall’appello della manifestazione e che così continuano: “Non accettiamo più che la violenza condannata a parole venga più che tollerata nei fatti. Non c’è nessuno stato d’eccezione o di emergenza: il femminicidio è solo l’estrema conseguenza della cultura che lo alimenta e lo giustifica. E’ una fenomenologia strutturale che come tale va affrontata”.

manifesto-26-definitivonon-una

Inoltre, il 30 novembre, Alauda si fa promotrice di un incontro performativo attorno alle figure di Artemisia Gentileschi e Ana Mendieta. Un confronto poetico e artistico tra due importanti figure della cultura internazionale che hanno lavorato per la propria autodeterminazione di artiste e di donne, al di là della differenza delle tecniche utilizzate e delle epoche. La giornata è organizzata dal circolo ArciArte, dal Centro Antiviolenza “Il giardino delle lune” e da Alauda.

Anche l’attività del 30 novembre (a breve i dettagli) rientra in tutta una serie di azioni, discussioni, incontri organizzati per dare innescare riflessioni e dare risposte alla questione della violenza e della discriminazione.  Con desiderio di riconoscere la propria voce come voce degna di esistenza e rispetto all’interno delle società ancora segnate da una cultura escludente e marginalizzante.

In questo percorso che rifiuta la violenza come mezzo di coercizione e controllo sull’altro, Alauda ritiene importante continuare a sostenere e diffondere pratiche artistiche di diverse culture. Perché solo dalla conoscenza può avvenire l’abbattimento di stereotipi e muri.

“Tutto il mio essere è un canto oscuro
che nel continuo ripeterti
ti porterà
all’alba di eterne crescite e fioriture
in questo canto, io, ti ho sospirato, sospirato,
in questo canto, io,
ti ho congiunto all’albero, all’acqua e al fuoco”

tratto dalla poesia “Un’altra nascita” di Forough Farrokzad (Iran)

*per informazioni sulla manifestazione, per adesioni e materiali: https://nonunadimeno.wordpress.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: